Obbligo contributivo AVS

Nel corso dell’attività lavorativa, i contributi obbligatori AVS, AI e IPG vengono dedotti automaticamente dal vostro stipendio. Se intendete godervi la terza età prima di arrivare alla data del pensionamento ordinario AVS (donne: 64 anni, uomini: 65 anni), sappiate che anche le persone senza reddito da attività lavorativa restano soggette all’obbligo di pagare i contributi.

Il mancato versamento dei cosiddetti contributi delle persone senza attività lucrativa può causare una riduzione della rendita di vecchiaia AVS quando sarà venuto il momento di riscuoterla.

Per saperne di più al riguardo leggete: il dettagliato promemoria n. 2.03 «Contributi delle persone senza attività lucrativa all’AVS, all’AI e alle IPG» pubblicato sul sito dell’Assicurazione federale per la vecchiaia, i superstiti e l’invalidità all’indirizzo www.avs-ai.info.